Funzionamento degli impianti

 

Il viaggio dell'energia dal produttore al consumatore

funzionamento delle centrali idroelettrichePer arrivare nelle nostre case, e comunque al consumatore finale, l'energia compie un percorso lungo e complesso. Un viaggio in varie fasi che va dalla generazione o produzione di energia al suo consumo, passando per le attività di distribuzione e vendita.L’insieme di questi processi è chiamato filiera energetica. Il Gruppo Dolomiti energia è attivo in tutta questa filiera attraverso società come: la capogruppo Dolomiti Energia, per la generazione di energia da fonte rinnovabile; Hydro Dolomiti Enel e Dolomiti Edison Energy; Set Distribuzione, che gestisce le reti a media e bassa tensione e trasforma e distribuisce in modo capillare su tutto il territorio l’energia; Trenta e Multiutility, le società di vendita del Gruppo. Per quanto riguarda la produzione di energia, il sistema elettrico nazionale è alimentato da impianti di produzione classificati in base alla materia prima utilizzata. Ci sono i più tradizionali impianti termoelettrici a carbone o a olio combustibile, gli impianti idroelettrici che utilizzano acqua, le nuove energie rinnovabili come il fotovoltaico e l’eolico alimentate da sole e vento. Non va poi dimenticato che l’Italia soddisfa le proprie necessità anche importando energia da altri Paesi, dove sono attivi anche impianti nucleari.
Ci sono poi le attività di trasmissione e dispacciamento dell’energia. Questi due passaggi sono affidati a livello nazionale alla società Terna. In particolare per trasmissione si intende l’attività di trasporto dell’energia attraverso le reti ad alta tensione. Per ridurre le perdite di energia lungo le linee di trasmissione si innalza la tensione dell’energia a valori compresi fra 120 e 380 kV.

Il dispacciamento è invece il coordinamento generale del funzionamento dell’intero sistema elettrico nazionale, un’attività essenziale per assicurare un corretto equilibrio fra domanda e offerta di energia.
Ma non è finita, perchè l’energia ha due caratteristiche: non è immagazzinabile e il suo consumo non è costante, ovvero varia nelle diverse ore della giornata e in base alla stagione.
Questo comporta che ci deve essere un'attenta regia che, prevedendo in anticipo l’andamento della richiesta, ne regoli la produzione e  sappia così garantire nel momento adeguato la giusta quantità richiesta dal cliente.