Misure anticorruzione nel Gruppo Dolomiti Energia

 
 

Il Gruppo Dolomiti Energia ha da anni sviluppato e attuato iniziative e attività strutturate, finalizzate a prevenire la commissione di reati di frode contro lo stato e la pubblica amministrazione, reati di induzione indebita a dare o promettere utilità, reati di concussione e di corruzione nei confronti non solo delle pubbliche amministrazioni ma anche di soggetti privati. Il rispetto delle leggi e il contrasto convinto di comportamenti corruttivi è stabilito in modo chiaro nel Codice di Comportamento di Gruppo, è concretizzato nelle prassi e modalità operative definite e diffuse attraverso le procedure aziendali, è sostenuto, promosso e monitorato attraverso un sistema di comunicazione, formazione e monitoraggio costante.
Il principale strumento di prevenzione alla corruzione finora utilizzato nel Gruppo Dolomiti Energia consiste nel Modello di organizzazione e controllo ex D.Lgs 231/01 che è stato sviluppato, adottato e costantemente aggiornato come parte integrante dell’operare nel Gruppo Dolomiti Energia.
Allo stesso tempo il Gruppo, consapevole dell’importanza della lotta alla corruzione e alla luce del contesto sociale e politico attuale, ritiene opportuno rafforzare il proprio modello di prevenzione ispirandosi anche alle indicazioni definite nella legge 190/2012 e nelle linee guida dell’ANAC in materia.
L’intento è quello di sviluppare e attuare un sistema di prevenzione dei reati di corruzione e di cattiva amministrazione compiuti da referenti della Società in danno della stessa, ad integrazione delle preesistenti disposizioni aziendali a prevenzione della commissione dei reati di corruzione secondo il d.lgs. 231/01 commessi invece a vantaggio o nell’interesse della Società.
L’organizzazione del Gruppo Dolomiti Energia è caratterizzata da un lato dalla decentralizzazione dei vari processi primari in specifiche entità societarie, dall’altro dalla centralizzazione dei processi di supporto e gestionali nella struttura societaria e organizzativa della Capogruppo Dolomiti Energia Holding con un ruolo di direzione e coordinamento delle attività gestionali e operative da un lato, di assistenza e di fornitura di servizi a tutte le Società dall’altro.  In questa logica  il sistema viene sviluppato a livello di Gruppo, in stretto coordinamento con i rappresentanti legali delle Società controllate e con gli Organismi di Vigilanza delle stesse.  

Modelli 231 delle società