La trasparenza nel Gruppo Dolomiti Energia

 
 

Il Gruppo Dolomiti Energia, con un fatturato 2016 di 1,4 miliardi, un EBITDA di 184 milioni e 1400 dipendenti è una delle principali realtà multiutility nazionali e uno dei primi produttori italiani di energia idroelettrica. Il Gruppo attraverso società controllate e partecipate è presente in tutta la filiera energetica: dalla produzione e distribuzione alla vendita in tutta Italia di energia elettrica e gas. Il Gruppo opera anche nel campo dei servizi idrici integrati, della cogenerazione e teleriscaldamento, delle energie rinnovabili e dei servizi ambientali.
La Capogruppo Dolomiti Energia Holding S.p.A., società a controllo pubblico indiretto esercitato da una pluralità di enti pubblici, ha quotato un Prestito Obbligazionario presso l’Irish Stock Exchange p.l.c. (https://www.gruppodolomitienergia.it/content/investor-relations).
Al contempo SET Distribuzione Spa e Dolomiti Energia Spa, entrambe controllate da Dolomiti energia Holding hanno anch’esse quotato un Prestito Obbligazionario presso l’Irish Stock Exchange p.l.c.
(https://www.set.tn.it/content/investor-relations,  https://www.dolomitienergia.it/content/investitori).
Il decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33, recante il “Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico e gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni”, come modificato decreto  legislativo  25 maggio 2016,  n.  97, recante “Revisione e semplificazione delle disposizioni in materia di prevenzione della corruzione, pubblicità e trasparenza, correttivo della legge 6 novembre 2012, n. 190 e del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33, ai sensi dell'articolo 7 della legge 7 agosto 2015, n. 124, in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche”, ha ridefinito l’ambito soggettivo  di applicazione della normativa in materia di prevenzione della corruzione e di trasparenza.
Ai fini della applicazione di tali disposizioni nei confronti delle Società controllate e partecipate da Pubbliche Amministrazioni, l’Anac ha approvato in via definitiva la delibera n. 1134 / 2017, recante “nuove linee guida per l’attuazione della normativa in materia di prevenzione della corruzione  e trasparenza da  parte delle   società   e degli enti  di   diritto  privato   controllati   e   partecipati   dalle pubbliche amministrazioni e degli enti pubblici economici”. Tali  Linee Guida costituiscono lo strumento attuativo della normativa in materia nei confronti delle società e degli enti di  diritto privato controllati e partecipati dalle pubbliche amministrazioni.
Al contempo ANAC attraverso le citate Linee Guida, anche a seguito di uno specifico parere del Consiglio di Stato, ha informato di avere in corso un approfondimento con il  Ministero  dell’Economia  e delle  Finanze e la Commissione nazionale per le società e la borsa in merito alla disciplina applicabile  alle  società  pubbliche  quotate,  come  definite  all’ art.  18  del decreto  legislativo 19  agosto 2016,  n. 175  (“Testo unico  in materia   di   società a partecipazione pubblica”). Nelle medesime Linee Guida, ANAC ha pertanto stabilito che, in attesa dell'esito di tale approfondimento, alle Società quotate come definite  all’ art.  18    non  si  applicano  le linee guida in materia di trasparenza e anticorruzione.
Allo stesso tempo, Dolomiti Energia Holding e le sue controllate / partecipate, ancorché risultino escluse dall’applicazione delle Linee Guida e dei relativi obblighi nei confronti delle società che hanno quotato strumenti finanziari, ha ritenuto di proseguire seppur volontariamente nell’adozione di specifici protocolli di prevenzione della corruzione anche attraverso misure di trasparenza.
Infatti tutte le Società controllate del Gruppo hanno sviluppato e adottato un proprio Modello di organizzazione e controllo ex D.lgs. 231/01 integrate con specifiche misure di prevenzione della corruzione anche a danno e non solo a vantaggio o nell’interesse dell’ente. Tali misure integrative sono state adottate in prima istanza a gennaio 2016 e sono in corso di revisione al fine di adeguarle alle novità organizzative del Gruppo.
Ciò premesso, in ottica di trasparenza sul governo delle attività svolte dal Gruppo Dolomiti Energia e al fine di offrire un quadro di riferimento informativo delle singole Società del Gruppo, nella presente pagina sono presenti specifiche sezioni che riportano i Modelli e le misure integrative citate, i riferimenti al responsabile per la prevenzione della corruzione, il sistema delle segnalazioni di eventuali illeciti e i dati e i documenti che Dolomiti Energia Holding spa e le società controllate volontariamente pubblicano sul sito aziendale.